Se già possiedi un sito di e-commerce o se stai pensando di lanciarne uno, lasciaci suggerire 7 cose che dovresti tenere presente relativamente alla SEO e al design. Nonostante il mondo sia stato colpito dal Covid-19 negli ultimi 5 mesi, gli analisti prevedono che negli USA le vendite e-commerce avranno un incremento del 18%, entro la fine dell’anno, per un totale intorno ai 700 miliardi di dollari. Alla luce di questi numeri, quindi, lascia che ti aiutiamo a migliorare il tuo sito di e-commerce.

1. Solo HTTPs

Se vendi online, assicurati che il tuo sito usi un certificato SSL, che significa che le informazioni condivise dai tuoi utenti sono protette. Questo farà in modo che Google reputi il tuo sito sicuro e questo aiuterà la SEO. La maggior parte dei fornitori di hosting includono il certificato SSL nel servizio, quindi controlla prima di scegliere e acquistare il servizio per il tuo sito.

2. Ottimizzato per il Mobile

Assicurati che il tuo sito di e-commerce sia ottimizzato per i dispositivi mobili, sia smartphone sia tablet. Una ricerca di Google mostra che oltre il 70% dei clienti lascerà un sito non ottimizzato per il mobile, in favore di un altro dove il processo d’acquisto è chiaro sui piccoli dispositivi.

3. Invia la tua Sitemap

Quando il tuo sito è terminato e pronto per andare online, assicurati di aver inviato la Sitemap a Google e di aver predisposto il file Robots.txt. In questa maniera l’indicizzazione delle pagine del tuo sito sarà garantita e più rapida.

4. Usa una Chat

Aggiungendo una live chat al tuo sito, puoi facilmente aumentare il coefficiente di conversione fino al 50%. Ci sono tante opzioni diverse, quindi devi solo scegliere quella che meglio si adatta al tuo sito.

5. Chi Siamo

Una pagina Chi Siamo può essere ottimizzata per la SEO e può inoltre far comprendere meglio a Google il contesto in cui il tuo sito opera, il settore e i prodotti che vendi.

6. Integrazione coi social media

Assicurati che le pagine dei tuoi prodotti includano i pulsanti per la condivisione attraverso i social (Facebook, Twitter, Iinstagram, etc.). In questo modo i visitatori potranno facilmente condividere le pagine dei tuoi prodotti, e il traffico al sito ne beneficerà.

7. Rimuovi vecchi prodotti e offerte

Non limitarti a cancellare pagine di prodotti e offerte che non sono più disponibili, evita gli errori 404 per le pagine indicizzate e non più esistenti. Imposta, invece, i redirect per queste pagine indicizzate, re-indirizzane il traffico su quelle dei prodotti e delle offerte più simili che sono attualmente disponibili, e in questo modo ti avvantaggerai di questo traffico da un punto di vista SEO, ed eviterai anche che i visitatori atterrino su pagine non più esistenti.